22-25 aprile 2015: 70° anniversario della Liberazione

                                

…e sono 1000 papaveri rossi

 

22 aprile 2015: visita del primo ministro Matteo Renzi a Monte Sole

https://www.youtube.com/watch?v=rQKBXOf-Cv0#t=32

25 aprile 2015. 1000 papaveri rossi a Monte Sole.

Il sindaco di Messina Renato Accorinti mentre completa l’ installazione

Un angelo dell’ artista Nick Jamas vola fra i 1000 papaveri rossi

I papaveri accesi di notte

29 settembre 2014: Concerto per la Memoria alla Botte di Pioppe

flyer 29 settembre la botte

Grande successo e partecipazione di pubblico per il concerto della Memoria

Durante la serata è stato presentato il quaderno didattico “La strage di Monte Sole” del Laboratorio delle Meraviglie Scuola Media Marzabotto.Ci sono poi state letture di testimonianze scritte con simboli SymWriter dagli attori: Mirella Mastronardi, Maria Grazia Maffia, Germano Maccioni, Orfeo Orlando, Luca Mazzamurro, Giovanni Galavotti e Tobia Franchi. La serata si è conclusa con l’ apprezzatissima esibizione  del maestro Daniele Furlati.

23 settembre 2013: Gocce di Memoria, di nuovo a Roma

Il Laboratorio delle Meraviglie della scuola media di Marzabotto, dopo aver ricevuto l’8 e il 9 maggio 2013 la medaglia del Presidente della Repubblica per la vittoria del concorso nazionale “Le buone pratiche: storia e memoria a scuola”, bandito dalla Rete Archivi per non dimenticare, è stato invitato dal Quirinale alla Cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico 2013-2014. Il tradizionale evento si è tenuto a Roma, presso il Cortile d’Onore del Quirinale, il giorno 23 settembre 2013. Una delegazione della scuola è stata presente all’importante cerimonia.

L’evento ha visto la partecipazione di docenti e studenti provenienti delle scuole italiane che si sono maggiormente distinte nella realizzazione di progetti di significativo rilievo sui grandi temi della partecipazione attiva alla vita della scuola, dell’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva e dell’intercultura. La manifestazione, oltre a ricordare la centralità del ruolo svolto dalla scuola nella formazione e nell’educazione dei giovani alla vita sociale del nostro Paese, vuole porre l’attenzione sulle nuove iniziative che saranno promosse per incentivare l’eccellenza e premiare le capacità degli alunni maggiormente meritevoli.

gocce di memoria al quirinale

Abbiamo anche ricevuto una lettera da Pietro Grasso in cui ci esorta a non perdere la speranza di realizzare i nostri sogni.

lettera di pietro grasso

8-9 maggio 2013: a roma per il premio “le buone pratiche: storia e memorie a scuola”

l’archivio è aperto: la forza delle memorie

L’8 e il 9 maggio 2013 il progetto “Gocce di Memoria” del Laboratorio delle Meraviglie
della Scuola Media di Marzabotto è stato premiato a Roma, con la medaglia del Presidente della Repubblica per la vittoria del concorso nazionale “Le buone pratiche: storia e memorie a scuola. Lavorare in classe sui temi legati a terrorismi, criminalità organizzata, violenza politica”, bandito dalla Rete Archivi per non dimenticare, dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

La premiazione è avvenuta in due momenti: l’ 8 maggio 2013 presso l’Archivio di Stato S. Ivo alla Sapienza, il premio è stato consegnato ai ragazzi da due figli di vittime del terrorismo, Benedetta Tobagi figlia del giornalista Walter Tobagi, e da Giovanni Ricci, figlio di Domenico Ricci, membro della scorta di Aldo Moro.

941894_518828154842266_1195905834_n

Il 9 maggio, durante le celebrazioni al Senato per la giornata della Memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme al Presidente del Senato Pietro Grasso, al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Massimo Bray e al Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, ha consegnato la medaglia della Presidenza della Repubblica ai ragazzi che hanno aderito al progetto “Gocce di Memoria”.

215253_519183594806722_128880837_n

Medaglie

6 Maggio 2013: Conferimento del “Premio Cittadinanza attiva dei giovani” della Provincia di Bologna dedicato a Maurizio Cevenini

Il 6 maggio 2013 i ragazzi del Laboratorio delle Meraviglie della scuola media di Marzabotto si sono recati a palazzo Malvezzi a Bologna per il premio Cittadinanza attiva dei giovani. Il premio è stato consegnato dalla Presidente della Provincia di Bologna Beatrice Draghetti, dal Presidente del Consiglio Provinciale Stefano Caliandro, dalla figlia e dal fratello di Maurizio Cevenini ai ragazzi della Scuola Media di Marzabotto che hanno realizzato il progetto “Attraverso la Memoria”, perché hanno dato vita ad un’esperienza “di cittadinanza attiva e di partecipazione diretta alla comunità civica realizzate nel territorio provinciale”.

26PremioCevenini

16 MARZO 2013. GEMELLAGGIO TRA I PAESI DI MARZABOTTO E HALABJA

Reportage Kurdistan

Nel 1989 la città di Marzabotto decise di autotassarsi per permettere la costruzione di una scuola nella città di Halabja, che porta appunto il nome “Marzabotto”. Da quel gesto è nato il legame fra le due comunità.

Nell’ottobre del 2006 una delegazione di Halabja visitò i luoghi della memoria di Marzabotto, per poi tornare nell’ottobre 2012, invitata dal Sindaco Romano Franchi, con lo scopo di “rinsaldare la fratellanza fra popoli di religione islamica e di religione cristiana, uniti dallo stesso dolore e dal comune impegno per la lotta per un mondo nel quale tutti possano vivere come fratelli ” ( così si è espresso il sindaco Karim Khder di Halabja durante la commemorazione dell’eccidio di Marzabotto).

Il 16 marzo 2013 i rappresentanti del Comune, del Laboratorio delle Meraviglie della Scuola e dell’Associazione dei familiari delle vittime degli Eccidi di Marzabotto, sono stati invitati a partecipare alla 25° Commemorazione del Genocidio della città nel Kurdistan iracheno.

In questa occasione essi hanno visitato la scuola “Marzabotto” di Halabja, lasciando come segno di pace una parte della nuova installazione “Attraverso la Memoria”; essa è stata realizzata dai ragazzi della Scuola Media, e sarà esposta per la prima volta il 25 aprile 2013 a Monte Sole. Questo incontro è l’inizio di un percorso di condivisione della Memoria Storica che permetterà ai ragazzi del Kurdistan iracheno di lavorare al progetto “Gocce di memoria”.

21 novembre 2012. Gocce di Memoria in visita al Parlamento Europeo di Strasburgo

CorrierediBologna-31-07-12

Il progetto Gocce di Memoria porta lontano i ragazzi della scuola di Marzabotto: dopo Palermo e Sant’Anna di Stazzema, il 21 novembre essi sono infatti stati invitati a Strasburgo personalmente dal Presidente del Parlamento europeo, che hanno incontrato già in diversi frangenti nell’anno che sta per concludersi.

Il primo invito risale infatti al febbraio scorso, quando Schulz, in visita a Marzabotto, ha incontrato un gruppo di ragazzi della scuola; il gemellaggio con la scuola di Starnberg, (Germania), che l’Istituto Comprensivo promuove e sostiene ormai da alcuni anni, insieme con la forte valenza simbolica delle Gocce di Memoria, realizzate e presentate dal Laboratorio delle Meraviglie, hanno infatti molto colpito il Presidente, che ha espresso il desiderio di offrire ai ragazzi una opportunità per approfondire i valori comunitari.

L’invito è in seguito stato rinnovato il 12 agosto a S.Anna di Stazzema, quando, in occasione del 68° anniversario dell’eccidio, i ragazzi del Laboratorio hanno donato al Comune l’opera ‘Suoni di Memoria’ per ricordare le 560 vittime di quelle valli. In quell’occasione il Presidente Martin Schulz li ha aiutati a completare la realizzazione dell’opera, appendendo alcune gocce insieme al sindaco di Sant’Anna e a quello di Marzabotto.

Con la collaborazione con il Comune di Marzabotto la trasferta è dunque stata organizzata per i giorni 20-21-22 novembre; protagonisti i ragazzi di Marzabotto, tanto quelli coinvolti nel Laboratorio delle Meraviglie, quanto gli ormai ex alunni coinvolti nel gemellaggio, a testimoniare come la ricerca svolta in questi anni sulla Memoria intenda essere un punto di riferimento trasversale nel territorio, e creare uno spazio di incontro e crescita anche oltre l’obbligo scolastico.
Il viaggio sarà anche l’occasione, per i ragazzi del Laboratorio delle Meraviglie, di portare in dono al Parlamento una versione ridotta dell’opera ‘Suoni di memoria’ (attualmente esposta presso il Sacrario dei caduti di Marzabotto), recante tante gocce quanti sono gli stati membri dell’UE, come auspicio che l’Europa riesca sempre a fondarsi sui valori della pace e della fratellanza dei popoli.